Prodotti per la pulizia del bagno

Se è vero che dedicarsi alle pulizie costa fatica e spavento, è pur vero che  in una casa pulita ci si sta meglio e un wc lindo sembra un trono.
Allora perché non dedicare particolare attenzione al bagno, ambiente dell’igiene e del benessere della persona, nonché della sua cura?
Organizzazione e prodotti adeguati alla pulizia del bagno, consentiranno di prevenire disastri e avere una bagno limpido e splendente, dove poi dedicare del tempo per il relax e la cura della nostra persona.

Prodotti specifici per la pulizia e l’igiene del bagno, ce ne sono in commercio tantissimi, non tutti  a buon mercato e non tutti efficacissimi, ma cercando bene nel ripostiglio e nei nostri scaffali molti sono facilmente reperibili e probabilmente ecologici; come ad esempio aceto bianco e bicarbonato. Da tenere comunque bene a mente che, pulizia e igiene non sempre sono la stessa cosa!
Ma organizzazione è la parola d’ordine, prima ancora di cominciare. Ingegnarsi per trovare prodotti e soluzioni semplici, efficaci, economiche ed ecologiche. Anzitutto avere tutto l’occorrente a portata di mano: spugne, stracci , spazzolini, detergenti e quant’altro pronti all’uso . Quindi predisporre l’ambiente alla pulizia, ossia mettere da parte e al loro posto tutti gli oggetti che non dovrebbero essere in bagno o che in bagno non sono al loro posto!
Iniziare versando nel gabinetto prodotti a base di candeggina o disinfettanti, così come, se si decide di usare detergenti specifici per il wc; in questo modo avranno il tempo di agire mentre ci si opccupa della pulizia del resto dell’ambiente bagno e dare risultati impeccabili.
Procedere poi spolverando,  ovviamente dall’alto verso il basso, pavimenti compresi,  prima di procedere con il lavaggio delle superfici.
Oltre alla candeggina , decisamente aggressiva, poco ecologica;  ma molto utile se si vuole ottenere un bel bianco sulle superfici; su piastrelle, pavimenti, sanitari, rivestimenti e mobili da bagno è possibile usare un prodotto ecologico, realizzato in casa, con un cucchiaio abbondante di bicarbonato di sodio disciolto in una soluzione (1Lt) di acqua e aceto bianco (in una proporzione paria a 25/75). Tale soluzione può essere usata con uno spruzzino direttamente sulle superfici, oppure per la pulizia dei pavimenti o umidificando e bagnando panni e spugne.
Per spolverare si possono utilizzare panni morbidi inumiditi sempre con tale soluzione mentre per la pulizia dei sanitari utilizzare spugne , non abrasive, imbevute di tale soluzione.
Per macchie ostinate, aloni o incrostazioni di calcare procedere imbevendo dei panni magari di cotone, con aceto bianco  e quindi realizzare un “”impacco”” lasciato in posa almeno 10-15 minuti.
Da evitare l’uso di panni carta che seppur hanno il vantaggio di essere usa e getta sicuramente il loro uso non è ne economico, tanto meno ecologico; gli alberi ce ne saranno grati .
Molto comodi i prodotti per la pulizia in formulazione spray da distribuire con spugne e panni adatti alle superfici;   anzitutto perché dirigendo correttamente il getto e calibrando lo spruzzo se ne utilizza una quantità ridotta e poi perché sicuramente meno aggressivi di altri , magari granulosi e quindi abrasivi.

In qualsiasi modo si decida procedere e qualsiasi siano i prodotti da impegnare per far brillare il bagno, vanno sempre lette attentamente le etichette; di tutti i prodotti, per scegliere quelli giusti che non danneggiano le superfici , e il più possibile ecologici . Dunque gli stessi prodotti vanno testati su una piccola zona nascosta dei sanitari o delle piastrelle per verificarne l’efficacia e soprattutto evitare danni alle superfici.

Lascia un commento