Pulizia del lavabo

Come pulire un lavandino? Come disinfettarlo? Impara come rimuovere macchie di tartaro, graffi sul lavandino in porcellana, per disinfettarlo bene e ripristinare lo smalto del suo colore bianco originale.Ecco vari metodi:

1 acqua saponata

La manutenzione ordinaria del lavabo in porcellana bianca viene effettuata con una spugna imbevuta di acqua e un po ‘di detergente liquido o semplicemente il suo gel doccia.
Risciacquare.
Quindi rimuovere le gocce d’acqua con un panno in microfibra.

2 – Dentifricio

Passare sul lavandino una spugna imbevuta di dentifricio antincrostante e poca acqua. Risciacquare abbondantemente.

3 – Detergente per forno

Per far sbiancare lo smalto, spruzzare sui lati del lavello un prodotto per pulire il forno

4 – Aceto

Coprire il lavandino con carta assorbente su cui verserai l’aceto caldo. Attendere almeno mezz’ora, quindi rimuovere la carta e risciacquare.

5 – Trementina e sale grosso

Strofinare con un pennello imbevuto di una miscela di trementina e sale grosso.

6 – Aceto bianco

Passa sul lavandino uno straccio inumidito di aceto bianco. Risciacquare. Quindi lavare con una spugna bagnata il liquido della doccia con un po ‘di bicarbonato di sodio. Risciacquare di nuovo

Dopo la pulizia

Dopo la pulizia, lavare il lavandino con una spugna bagnata di detergente o gel doccia.

Rimuovere le strisce grigie sulla porcellana

Su un lavandino o un lavandino, rimuovere le strisce con un panno imbevuto di una miscela di candeggina e bicarbonato di sodio. Risciacquare abbondantemente.

Rimuovere le macchie di calcare

Rimuovere i depositi di calcare strofinandoli con un limone tagliato o una spugna imbevuta di acqua e aceto.

Rimuovi altre macchie

La maggior parte delle macchie resistenti ai soliti prodotti, può andare via se sfregata con mezzo limone cosparso di sale. Permetti a questa miscela di funzionare lasciandola riposare per un po’ . Risciacquare.

Asciugamani

Cosa fare: utilizzare l’impostazione di disinfezione se la lavatrice ne ha una (o li candeggia). Sostituire con asciugamani puliti ogni tre o quattro giorni.

Perché: sono condivisi da molti e intrappolano l’umidità, questa è una ricetta per fare proliferare i batteri.

Stendere asciugamani bagnati su una barra, dove l’aria può circolare, piuttosto che appenderli a un gancio, dove si formano le pieghe. Non dimenticare di pulire la barra degli asciugamani; anche essa raccoglie i batteri. E evitare di appendere gli asciugamani bagnati vicino al gabinetto.

Aspiratore

Cosa fare: in primo luogo capovolgere l’interruttore. Quindi rimuovere il coperchio e immergerlo in acqua tiepida e detersivo per i piatti. Utilizzare l’attacco dell’ugello del vuoto per rimuovere la sporcizia dalle pale della ventola; Pulire con un panno umido. Rimuovere la polvere dal motore e da altri angoli e fessure con un pennello rigido e pulito e aspirare i detriti con un aspirapolvere. Quando è completamente asciutto, sostituire il coperchio.

Perché: mentre aiuta a ridurre muffe e funghi, il ventilatore inala anche un buffet di particelle sospese nell’aria, che possono soffermarsi sulle pale e sulla bocca.

Consigli:

Posizionare la ventola su un timer (un lavoro facile per un tuttofare) ed eseguirlo durante ogni doccia e per 30 minuti dopo per mantenere sotto controllo l’umidità (e il consumo di energia).

E per una migliore pratica generale? Ogni volta che pulisci il bagno, in profondità o rapidamente, asciuga bene tutte le superfici di seguito.