Le vasche per disabili
Non è necessario che si presenti una disabilità grave per trovare scomodo l’accesso alla vasca da bagno; per molte persone fare il bagno è un sogno, realizzabile solo grazie all’aiuto di molte persone: sollevare una persona e metterla nella vasca è un impegno gravoso, per molti difficile da svolgere. Oggi per fortuna esistono apposite vasche per anziani, o per disabili, che permettono anche ad una persona con ridotta mobilità di accedere al piano della vasca, e di farsi un bagno senza l’aiuto di nessuno.

Una vasca per migliorare l’autonomia
Si tratta di un problema di autonomia, che è più pressante quante più sono le attività quotidiane che una persona non riesce a svolgere da sola. Nel caso in cui si abbia un’infermità temporanea non è un problema così grave il dover chiedere aiuto quando si fa il bagno, anche perché si tratta di una problematica episodica. Ma per i disabili costretti su una carrozzina e anche per gli anziani la perdita delle autonomie è una sensazione di dolore e di angoscia. Le vasche per disabili sono strutturate in modo da rendere facile l’accesso alla vasca a chiunque, anche a chi non ha il completo utilizzo delle gambe o alle persone anziane, che avrebbero una eccessiva difficoltà a sollevare le gambe oltre il bordo. Le vasche per anziani o per disabili funzionano nello stesso identico modo: non ci sono vasche apposite per disabili e altre vasche adatte solo agli anziani.

Le vasche per anziani
Le vasche per disabili o per anziani sono di facile installazione e in genere hanno dimensioni molto simili a quelle delle comuni vasche da bagno. Semplicemente sono dotate di un piccolo sportello, che permette di abbassare l’accesso al piano vasca a livello del terreno. Lo sportello è chiaramente a tenuta stagna, in modo da poter riempire la vasca per disabili senza che esca neppure una goccia d’acqua. La persona a ridotta mobilità si avvicina alla vasca, apre lo sportello e si siede nella vasca, per poi effettuare tutte le operazioni connesse con il bagno. Molte di queste vasche sono munite anche di un seggiolino, posto più o meno a metà della lunghezza, in modo da permettere all’utilizzatore di occuparlo durante tutto il bagno, per non rischiare di affondare eccessivamente nell’acqua. Si possono avere anche ulteriori accessori, come ad esempio delle ampie maniglie, da posizionare lungo la parete, o piccoli cestini in cui riporre detergenti e spugne. Questo tipo di strutture permettono a chiunque di godersi un bel bagno, senza dover chiamare per forza aiuto. Nel caso di persona a mobilità molto ridotta le vasche per disabili sono utili anche a chi si prende cura di questi pazienti; non è infatti necessario essere soli per poterle utilizzare e anche il lavoro di chi si prende cura di un anziano o di un disabile è molto alleggerito dall’installazione di vasche per anziani o per disabili. Alcuni modelli non necessitano di grandi opere di muratura per essere installati e possono essere sovrapposti ad una vasca già esistente, o posti in sostituzione di essa.